Una proposta tutta italiana per le vacanze invernali

Siamo arrivati alla terza meta per le vacanze invernali e dopo due proposte estere non poteva mancare una bella località italiana. Abbiamo sicuramente molte zone in Italia dove il Natale viene vissuto con spirito ricco e con tante tradizioni e noi abbiamo scelto il Trentino Alto Adige ed in particolare Pejo. Perché come dice la presentazione sul sito del turismo ci sono 20 km di piste adatte a tutti e con un notevole innevamento naturale aiutato dall’innevamento programmato, che tradotto significa neve per tutti!

Da Pejo partono diversi impianti di risalita: 1 cabinovia, 1 funivia, 1 sciovia e ben 4 seggiovie. Ovviamente sono presenti diverse scuole sci per adulti e bambini e anche molti hotel propongono pacchetti soggiorno inclusi di scuola sci, noleggio atrezzatura e skypass.  I bambini troveranno diverse possibilità di divertimento in base alle capacità e soprattutto un bel parco giochi sulla neve con tapis roulant, slittini e tanto altro. E proprio Kinderland questo parco divertimenti sulla neve che ci abbinato ad una buona offerta comprensiva di cenone di capodanno ci ha portati qui. Ormani come si sa da tempo l’attività sportiva all’aperto anche in inverno fa bene ai bambini, quindi perché non approfittare del periodo natalizio per andare sulla neve o imparare a sciare? Noi visto che Emma era ancora molto piccola abbiamo approfittato dei tapis roulant per risalire e scendere con lo slittino o con i “gommoni” presi a noleggio direttamente sulle piste. L’area giochi sulla neve è raggiungibile comodamente dal paese grazie alla cabinovia.

Altra offerta interessante di Pejo sono le terme (recentemente ristrutturate e con ampia offerta di cure e benessere), ma anche la piscina terme Pejo che permette di nuotare in acqua calda a 29 gradi tutto l’anno, ma è ad accesso libero per grandi e piccini in quanto non è termale, ma naturale quindi senza controindicazioni per i più piccoli. Oltre allo sci da discesa è possibile anche fare sci di fondo, pattinaggio su ghiaccio oppure delle belle passeggiate con le cisapole sulla neve accompagnati dalle guide. Una delle cose che secondo me fanno vivere a pieno la magia del Natale è un’escursione in slitta o in carrozza trainata dai cavalli possibilmente sulla neve. Per gli amanti dello shopping di prodotti naturali qui c’è l’imbarazzo della scelta. Noi abbiamo fatto un giro nei caseifici a comprare formaggi prodotti sul posto ma anche miele e confetture. Segnalo di non dimenticare uno stop al Caseificio Turnario che è rimasto l’ultimo caseificio turnario della valle che produce in maniera tradizionale formaggi e burro appunto a turno secondo i soci del caseificio.  Un’ultima cosa che insieme alla neve ed al paesaggio incantato della montagna contribuisce a rafforzare lo spirito del Natale sono i locali con la tipica Stube: una grande strufa in maiolica che riscalda tutto l’ambiente circostante dove solitamente si mangia e si passa del tempo insieme. Fantastico il ristorante a Cogolo di Pejo Sissi Stube dove nella sala sono presenti diverse stube antiche e risalenti all’epoca dell’imperatrice Sissi e la cucina è biologica e del territorio.

Segnalo l’evento Ossana il borgo dei 1000 presepi che prevede un percorso di circa 1000 presepi e mercartini di Natale in questo caratteristico paesino dellaVal di Sole.  A questo link è possibile trovare le offerte di Natale con validità dal 21 al 27 dicembre 2019 comprensive di skipass.

Autrice Federica


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: