Spesso, quando mi chiedono consigli su cosa mangiare in un menù vegano, le persone pensano che ci si debba cibare di cibi piatti, noiosi, insapore e tristi. Quando poi scoprono quanto ricca, variegata e golosa può essere la cucina vegana ecco che rimangono pieni di stupore e apportano naturalmente nella loro dieta quotidiana delle modifiche salutari. La cucina vegana non è affatto fatta di sola frutta e verdura, o di solo tofu come molti pensano, ma piatti vegani possono nascondersi in tantissime ricette che già cucinate abitualmente, magari apportando solo delle piccolissime (ma sempre golose) modifiche.

Oggi realizzeremo delle brioches salate utilizzando il cavolo viola, uno dei miei preferiti durante la stagione fredda. E poi, con il suo caratteristico colore, rende i nostri piatti inevitabilmente più scenografici! Il cavolo viola deriva da un incrocio tra broccolo e cavolfiore comune ed è comunissimo nella nostra penisola, soprattutto in Sicilia dove viene coltivato. Ricco di vitamina A, C e selenio, il cavolo viola stimola il sistema immunitario rafforzando le nostre naturali difese. Il suo colore viola è dovuto alla presenza di antociani, sostanze antiossidanti che combattono i radicali liberi e dunque mantengono la nostra pelle giovane, luminosa ed elastica. Previene le infiammazioni e, come tutti i frutti rossi, migliora la circolazione. Regola inoltre la pressione, viene considerato un alimento antitumorale ed è consigliato anche per chi soffre di Alzheimer. Ricco di fibre, ripristina la flora intestinale, fondamentale per una buona salute. È inoltre un alimento che elimina le impurità, con una funzione effetto detox, utilissima soprattutto dopo le abbuffate delle feste!

Per questa ricetta possiamo utilizzare sia la pasta sfoglia che la brisee, assicurandoci osservando gli ingredienti che siano la versione veg! In alternativa potete anche decidere di realizzarla in casa.

Strumenti necessari:

  • Coltello
  • Teglia forno
  • Carta forno
  • Cucchiaio
  • Pentola

Ingredienti:

  • ½ cipolla
  • ½ cavolo viola
  • 3 cucchiai ricotta veg
  • Sale e pepe
  • Zenzero
  • 2 cucchiai Olio extravergine di oliva
  • 1 sfoglia

Procedimento:

Tritate la cipolla e rosolatela in padella con un filo d’olio. Pulite e tagliate a listarelle il cavolo viola, unito alla cipolla scottando a fiamma viva per qualche minuto. Aggiungete la ricotta vegana (io ho utilizzato quella di mandorle, regalo di una amica che la autoproduce) e fate assorbire i liquidi in eccesso. Frullate poi tutti grossolanamente per amalgamare ancora di più (passaggio non obbligatorio, potete anche lasciare il ripieno a pezzetti). Regolate di sale e pepe e a me piace aggiungere anche una grattugiata di zenzero fresco. Prendete la vostra sfoglia rotonda e tagliatela in 8 spicchi. Se avete quella rettangolare potete tagliare a quadrotti o rettangoli. Prendete una cucchiaiata di ripieno (raffreddato) e mettetela al centro, avvolgete la brioche o ripiegate il rettangolo. Chiudete bene i bordi. Spennellate con un goccio di olio la superficie e infornate a 180 gradi per 20 minuti. Servire freddi o caldi, magari con delle salsine in accompagnamento.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: