Un primo semplice ma gustoso, con note acide e croccanti che si alternano in bocca con una esplosione di creatività culinaria in bocca.

Ingredienti:
1 bicchiere di riso
1/2 cipolla rossa
1 manciata di noci
3-4 cucchiai di semi di melograno
Brodo vegetale
Olio, sale e pepe

Procedimento:
Tritare la cipolla e saltarla in padella con l’olio fino ad ammorbidirla. Unire il riso e saltare qualche minuto. A piacere sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Unire noci e melograno (tenerne un cucchiaio per fine cottura, sia di noci che di melograno) e versare abbondante brodo. Cuocere a fiamma media fino a cottura del riso, aggiungendo brodo di tanto in tanto se serve. A fine cottura salare e pepare. Una volta nel piatto unire altre noci sbriciolate grossolanamente e chicchi di melograno freschi.

Matteo si pronuncia così:

“Al Primo piatto vegano consiglio un abbinamento con un bianco particolare del sud del Lazio, un Fiano coltivato ad Itri vicino Sperlonga. Il risotto che contiene sia parti grasse che parti dure come l’asprezza del melograno ha bisogno di un vino morbido ed acido. Morbido per sposarsi al meglio con le parti dure ed acido per contrastare la grassezza. Questo Fiano di Monti Cecubi è perfetto.”


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: