I primi freddi, voglia di calore e buon cibo ed io vi presento la panissa vercellese. Sapete di che cosa sto parlando? Se siete piemontesi l’avrete sicuramente mangiata almeno una volta. Si tratta di un risotto preparato con gli ingredienti classici della gastronomia tipica locale: riso e fagioli.Come sempre, in ogni ricetta che si rispetti, è possibile trovare mille varianti. Vi propongo la mia versione e spero possiate apprezzarla. ⠀

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr di Riso Arborio
  • 350 gr di Fagioli borlotti
  • ⠀1 lt di Brodo di Carne
  • ⠀1/2 Cipolla⠀
  • 100 gr di Salame a pasta molle sbriciolato
  • ⠀1 bicchiere di Barbera
  • ⠀80 gr di burro
  • ⠀Sale e olio q.b.

Procedimento

Per prima cosa mettete i fagioli borlotti a bagno per circa 8 ore, poi sciacquateli sotto l’acqua e scolateli. Metteteli in una pentola capiente e aggiungete mezzo litro di brodo di carne, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 30/40 minuti finchè i fagioli non iniziano a spezzarsi.⠀In una padella fate sciogliere il burro, aggiungete la cipolla tritata, il saleme sbriciolato e fate soffriggere per 5 minuti circa.⠀A questo punto dovrete aggiungere il riso arborio, sfumate poi con il Barbera e procedete alla cottura del riso mescolando spesso.⠀Quando siete quasi a fine cottura (diciamo 4 o 5 minuti prima) aggiungete anche i fagioli. Mantecate e servite.

autrice del post è martina

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: