Q come QUANDO NASCE UNA MAMMA chiara, claudia, mamma, mamme, Storie di mamme

La storia di Claudia

Ciao a tutti!

Sono tornata per raccontarvi la storia di Claudia.

Come nell’articolo precedente, ho deciso di porle delle domande così da farla sembrare una piccola intervista e per far sentire a proprio agio Claudia.

Partiamo alla carica!!

Quanti anni hai e quanti ne avevi quando è nato tuo figlio?

Ho ventiquattro anni, quando è nato Leo ne avevo 20.

Lavoravi o andavi a scuola?

Ero in cerca di lavoro perché da poco avevo lasciato la scuola.

Come si chiama tuo figlio e come mai hai deciso di dargli questo nome?

Si chiama Leonardo e in tutta sincerità era semplicemente un nome che mi piaceva molto. Non si sentiva molto in giro ed era il nome di mio nonno. Un nonno fantastico che purtroppo non ho avuto la fortuna di conoscere ma, grazie ad amici e familiari, ho amato molto.

La gravidanza com’è stata? L’hai vissuta bene o hai avuto particolari problemi?

In gravidanza purtroppo ho avuto dei problemi abbastanza gravi. Durante il secondo mese ho iniziato ad avere dei crampi addominali fortissimi. Fino al sesto mese sono andata avanti senza sapere cosa mi stesse succedendo, pensavo di morire. Solo dopo hanno capito che soffrivo di calcoli alla cistifellea . Ovviamente non potendo far nulla ho portato avanti la gravidanza stando attenta a tutto. A cinque giorni dalla scadenza sono andata per l’ennesima volta in pronto soccorso e finalmente decidono di farmi partorire d’urgenza per una pancreatite. Stavo rischiando di morire. Ma tutto per fortuna è andato per il meglio.

Durante il parto c’era qualcuno al tuo fianco?

Assolutamente si! Durante il parto, con me, c’era il papà di Leonardo. E’ stato fantastico, non mi ha lasciato un secondo, nemmeno quando, presa dal dolore, gli mordevo mani e braccia. Penso che nessuno sarebbe stato in grado di fare così tanto.

I primi giorni da mamma come sono stati? Come ti sei sentita?

I primi giorni da mamma sono stati dolorosi, non mi sentivo serena e felice. Ero in ospedale e dopo aver partorito ero distrutta.

So che non vivi con il papà di Leonardo, come hai spiegato la situazione al bimbo?

Leonardo era molto piccolo quando io e il suo papà ci siamo lasciati. Per ora non gli ho dovuto spiegare nulla, per lui la normalità è questa.

Cosa consiglieresti alle donne che vivono una situazione simile?

Di lasciare da parte la rabbia e l’orgoglio pensando realmente al bene dei propri figli.

Ti sei mai sentita sola?

Assolutamente si e in più occasioni.

 Se si, come hai trovato la forza per andare avanti?

Non saprei dirti, mi sono aggrappata a tante cose e col senno di poi mi sono resa conto di far male a me stessa, pagandone tuttora le conseguenze.

Hai perso delle amicizie da quando hai il bimbo?

Si, anche più di una, ad oggi posso dire che non ho un’amica. Altrimenti ci sarebbe anche ora.

Che rapporto hai con la tua famiglia, dopo la nascita del bimbo?

La nascita di Leo non ha intaccato nessun rapporto con la mia famiglia.

Quando il tuo attuale compagno sta con Leonardo ti senti al sicuro, perché?

Assolutamente si, sono serenissima quando loro sono insieme. Sono stupendi anche quanto litigano, perché vedo mio figlio sereno.

Cosa vedi nel tuo futuro?

Vedo una donna in carriera, un bel matrimonio e sicuramente una sorellina o fratellino per Leonardo.

Quindi, a Leonardo piacerebbe una sorellina o un fratellino?

Lui molto spesso dice: “mamma mi compri una bimba” oppure “mamma voglio una bimba piccola, io la chiamo cuccioletta”.

Sei una mamma apprensiva o piuttosto tranquilla?

Direi piuttosto tranquilla.

Le tue giornate come si svolgono?

SVEGLIA

MI PREPARO

PREPARO LEO

COLAZIONE

ANDIAMO ALL ASILO

IO A LAVORO

PRENDO LEO

COMMISSIONI

CASA

CUCINO

GIOCHIAMO UN PO’

NANNA

Direi che questa è la nostra giornata tipo!

Che lavoro fai?

Mi occupo di creare siti internet e di social media marketing.

Se potessi tornare indietro nel tempo, cosa cambieresti?

Non cambierei nulla, vorrei solo poter fare le cose con una consapevolezza maggiore.

Hai mai viaggiato con Leonardo? Dove siete stati?

Siamo andati in Emilia Romagna e in montagna ma non abbiamo ancora viaggiato all’estero.

Hai mai avuto problemi durante i viaggi con Leonardo?

Devo dire di no finora.

Ti senti soddisfatta della tua vita, ora?

Abbastanza ma mi aspetto ancora molto.

Senti di essere cambiata molto o poco? Perché?

Sicuramente sono cambiata molto, sono più forte.

Che consiglio daresti alla Claudia di dieci anni fa?

Alla Claudia quattordicenne dico: “Non avere paura, non farti mille problemi per gli altri, fai ciò che vuoi ma VAI AD ABBRACCIARE TUO PAPA’”

E dopo tute queste risposte, voi cosa ne pensate? Avete delle domande da farle? Vi siete trovate nella stessa situazione?

Io penso sia una donna forte ed orgogliosa.

A volte ci imponiamo di stare con una persona per il bene dei nostri figli non capendo che in realtà è tutto il contrario. Ci vuole un bel lavorone su se stessi per prendere una decisione così dura ed importante.

Se avete anche voi una storia da raccontare scriveteci.

Autrice: Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.