Gli involtini di foglie verdi sono un piatto versatile, creativo e adattabile. Nella stagione invernale che si conclude approfittiamo per esempio delle foglie di verza, ma sono adatte anche le biete, così come i radicchi a foglia larga. Altrettanta fantasia possiamo mettere nel ripieno, che può essere a base di un cereale, ma anche di legumi, verdure o altro a nostra fantasia. Può essere una perfetta ricetta svuota frigo, adattandoci agli avanzi che ci sono rimasti.

Primo ingrediente che utilizzeremo per questa ricetta è la bieta. È considerata un ingrediente antianemico, ovvero che integra a grandi dosi il ferro. Per rendere il ferro assimilabile al nostro corpo dobbiamo sempre ricordarci di aggiungere una fonte di vitamina C, come per esempio un cucchiaino di succo di limone fresco. È anche un alimento ricco di potassio e vitamina C, fibre e acido folico. La bieta è dunque perfetta anche in gravidanza.

Nel nostro ripieno andremo ad utilizzare l’amaranto, uno pseudocereale privo di glutine e dunque adatto anche ai soggetti celiaci. Altamente digeribile e nutritivo, è perfetto anche per i bimbi più piccoli e i soggetti anziani. Ha un alto livello di proteine, il che lo rende perfetto per chi sceglie una alimentazione a base vegetale. Ha inoltre ottimi apporti di ferro, calcio, magnesio e fosforo. Favorisce inoltre il corretto funzionamento del nostro intestino. Attenzione, l’amaranto va sciacquato prima di essere utilizzato e va fatto cuocere un’ora prima di consumarlo.

Ultimo ingrediente speciale della nostra ricetta è l’aglio. Antibatterico, un vero e proprio antibiotico naturale, immancabile in una dieta sana e naturale. Digestivo, regolatore dell’apparato respiratorio, utile per combattere il colesterolo cattivo, stimolante della circolazione e perfino afrodisiaco. L’aglio è un ingrediente semplice, ma dalle infinite risorse benefiche. Utile nelle infezioni, ipotensivo, antisettico, carminativo, ricco di zolfo e vitamine del gruppo C.

Strumenti necessari:

  • Coltello e tagliere
  • Pentola
  • Teglia forno
  • Ciotola con del ghiaccio

Ingredienti:

  • 1 mazzo bieta
  • 1 aglio
  • 1 tazza amaranto cotto
  • Verdure a piacere

Procedimento:

Prima di tutto dobbiamo sbollentare le foglie di bieta in acqua bollente e già salata per un minuto, poi vanno scolate e messe subito in acqua ghiacciata, per mantenere vivo il colore. Una volta asciugate le stendiamo sul tagliere. Prendiamo una cucchiaiata di amaranto mescolato alle verdure che abbiamo già cotto (come per esempio delle carote, fagiolini o altro a nostro piacere) e adagiamolo alla base della foglia di bieta. Arrotoliamola poi delicatamente chiudendo i lati. Mettiamo tutto sulla teglia forno, irroriamo con dell’olio e spargiamo qualche spicchio di aglio schiacciato. In forno per 15 minuti a 180gradi. Consiglio di condire l’amaranto con delle spezie, che diano tono e personalità alla ricetta. Possiamo scegliere erbe aromatiche tipiche della zona mediterranea, come un mix di salvia, prezzemolo, rosmarino, timo e origano. Oppure sperimentare sapori più caldi, come il curry, che ben si sposa con ricette di questo tipo. O ancora, possiamo unire un tono piccante con del peperoncino tritato. Insomma la ricetta di base è una, ma le varianti che possiamo creare mescolando i vari ingredienti, sono infinite.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: