Se nel tuo futuro desideri un figlio, programma la gravidanza con il tuo compagno e prenditi cura della salute preconcezionale, cioè del periodo che precede il concepimento e la gravidanza, un fattore determinante per un normale decorso della gravidanza e per un normale sviluppo fetale.

Mantieni un peso nella norma e assumi l’acido folico: Nella donna l’obesità porta spesso a disfunzioni ovulatorie e a cicli mestruali irregolari. L’eccessiva magrezza d’altro canto reprime il normale ciclo ormonale, cosa che nella donna si traduce in infertilità. Ritrovare il peso-forma aiuta, nella maggior parte dei casi, a normalizzare i cicli mestruali e recuperare la fertilità. 

Come puoi fare a scoprire, prima della gravidanza, se sei obesa/sovrappeso o sottopeso? Calcola autonomamente il tuo Indice di massa corporea (BMI), dividendo il tuo peso in Kg, alla tua altezza al quadrato (se trovate difficile il calcolo, scrivetemi vi aiuterò io!)

Il numero ottenuto dovrà essere compreso tra 18,5 e 24,9, allora sarete normopeso, se sarà compreso tra 25 e 29,9 sarete sovrappeso, mentre se il risultato sarà da 30 in su ricadrete nell’obesità.

Il sottopeso invece sarà dato da un risultato di BMI al di sotto di 18,5.

In caso di sottopeso o obesità/sovrappeso, prima di avere figli rivolgetevi ad un ginecologo e ad un nutrizionista.

Inoltre il vostro ginecologo in previsione di una gravidanza vi prescriverà l’acido folico, per ridurre il rischio di malformazioni congenite. 

Una volta rimasta incinta: La gravidanza comporta un costante e graduale aumento di peso che

deve essere contenuto tra i 9 ed i 12 Kg, se il peso prima della gravidanza era riconducibile al normopeso.

Durante la gravidanza è consigliata un’attività fisica moderata, soprattutto passeggiate all’aria aperta a cui è importante alternare sempre il riposo. Ricorda: attività fisica non significa sport.

Lo sport, particolarmente quello agonistico, è controindicato in gravidanza.

Vi dirò di più! È del tutto infondato il detto popolare che consiglia alle donne in gravidanza di mangiare per due!

Anzi l’aumento del peso corporeo in tale periodo va attentamente controllato. 

Il tipo di alimentazione da seguire non si discosta da quello degli altri periodi di vita, semplicemente aumenta il fabbisogno di alcuni importanti nutrienti.

In generale:

  • Segui una dieta quotidiana il più possibile varia e contenente tutti i principi nutritivi
  • Fai 4-5 pasti al giorno
  • Mangia lentamente, l’ingestione di aria può dare un senso di gonfiore addominale
  • Bevi almeno 2 litri di acqua al giorno, preferibilmente oligominerale, non gasata.
  • Continua ad assumere acido folico per i primi tre mesi di gravidanza.

Preferisci:

  • Alimenti freschi per mantenerne inalterato il contenuto di vitamine e minerali
  • Carni magre consumate ben cotte
  • Pesci tipo sogliola, merluzzo, nasello, trota, palombo, dentice, orata cucinati arrosto, al cartoccio, al vapore o in umido
  • Formaggi magri tipo mozzarella, ricotta, crescenza, robiola
  • Latte e yogurt, preferibilmente magri
  • Verdura e frutta di stagione, ben lavata, ogni giorno.

Da limitare:

  • Caffè e tè: preferisci i prodotti decaffeinati o deteinati
  • Sale: preferisci quello iodato
  • Zuccheri: preferisci i carboidrati complessi, come pasta, pane, patate
  • Uova: non più di 2 a settimana, ben cotte
  • Grassi: preferisci l’olio extravergine di oliva.

Da evitare:

Bevande alcoliche

Parti per tempo e segna positivamente la vita del tuo bambino.

QUESTO ARTICOLO E' STATO SCRITTO DA:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: