SI PUO’ USARE MA SEGUENDO SEMPLICI REGOLE

Il collutorio non manca mai nel bagno di ogni famiglia e molto spesso mi chiedono consigli sul suo utilizzo o mi raccontano di non riuscire più a farne a meno pensando che sia la “pozione magica di ogni male”.

Prima di parlarvi del suo corretto utilizzo vorrei iniziare a spiegare come agisce un collutorio all’interno della nostra bocca. I batteri che colonizzano il cavo orale si organizzano in una struttura complessa e molto adesa sulle superfici, chiamata placca batterica, che deve essere tolta giornalmente per mantenere uno stato di salute ottimale. La rimozione più efficace è quella meccanica, quindi armiamoci di tanta pazienza perché solo con lo spazzolino, il filo interdentale e scovolino riusciremo nella nostra missione.

Non sono qui oggi a parlarvi del corretto utilizzo degli strumenti del controllo meccanico del biofilm batterico ma vorrei farvi capire che nessun tipo di liquido riesca a rimuoverlo. Il collutorio ha solo il controllo chimico della proliferazione di questi batteri, aiuta nella guarigione dei tessuti e ha un’azione remineralizzante per lo smalto dei denti. Ma non tutti i collutori hanno queste proprietà, ce ne sono tantissimi in commercio con differenti ingredienti che saranno scelti e consigliati in base alla necessità della persona che dovrà utilizzarli.

Quindi i bambini possono usarli?

Si ma con parsimonia e seguendo delle semplici regole:

  1. Al di sotto dei 6 anni se ne sconsiglia l’utilizzo per il rischio di ingestione calcolando che i collutori per bambini hanno dei gusti buonissimi e potrebbero essere scambiati per una bibita invitante, quindi consiglio sempre la presenza di un genitore durante il suo utilizzo.
  2. Devono essere collutori senza alcol, ma questa è una regola anche per gli adulti.
  3. Devono avere all’interno agenti remineralizzanti come il fluoro che rinforzerà la struttura minerale del dente contrastando le carie.
  4. Chiedete sempre prima un consiglio al vostro igienista dentale di fiducia per scegliere il prodotto più adatto e soprattutto se necessita il suo utilizzo.
  5. Si usano piccole quantità dopo il lavaggi dei denti, pochi secondi e si sputa l’eccesso senza poi risciacquare

Ad esempio per mia figlia Nicole che ha 4 anni lo utilizzo da poco solo in alcuni periodi dell’anno legati ad una alimentazione poco controllata, ricca di zuccheri semplici e raffinati come questo periodo appena passato delle feste natalizie. Il collutorio che vedete in foto è al gusto fragola che piace di più ai bambini e ha la capacità di colorare i residui di cibo cosi da farli vedere ai bimbo dopo aver sputato il liquido nel lavandino; questo incentiva e motiva il bambino a pulire ancora meglio la volta successiva. In più aiuta l’igiene orale meccanica giornaliera insieme al dentifricio e previene la carie che sui dentini da latte è molto più frequente purtroppo ma sono sicura che il nostro lavoro di squadra sarà vincente.

Questo articolo è stato scritto da:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: