Carnevale, Le ricette

SU LA MASCHERA

• Tre ricette dolci da portare in tavola a Carnevale

Si sa a Carnevale ogni scherzo vale, ma dopo le feste, i coriandoli e le stelle filanti arriva il tempo di sedersi e gustare un dolcetto. Sono tre le ricette che voglio proporvi per quest’occasione. Ve le mostro subito.

~ Migliaccio ~

È un dolce napoletano tipico di Carnevale. L’ho scoperto da poco curiosando qua e là su Instagram. Da subito mi ha ispirato e ho deciso di farlo. L’impatto con il dolce non è stato entusiasmante da parte mia, ed essendone avanzato metà, il giorno dopo ne ho voluto assaggiare ancora un pezzo… volete sapere la verità? È finito in mezza giornata. Non so cosa sia successo, trascorse le 24 h dalla preparazione il migliaccio è risultato più buono. Alla fine ha conquistato anche me.

•Ingredienti
200 g semolino
500 ml latte
500 ml acqua
300 g ricotta
1 scorza d’arancia
1 scorza di limone
40 g burro
1 bustina di vanillina
4 uova
250 g zucchero

•Procedimento
In un pentolino mettete a scaldare il latte con le scorze degli agrumi e l’acqua, senza arrivare al punto di ebollizione. Rimuovete le scorze e aggiungete prima il burro poi il semolino, avendo cura di mescolare benissimo per non far formare grumi. Versate in un contenitore e lasciate raffreddare. Da parte con una frusta elettrica montate le uova con lo zucchero e la vanillina. Aggiungete anche la ricotta e continuate a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo che amalgamerete successivamente con il semolino. Prendete un foglio di carta forno, inumiditelo e rivestite una tortiera da 26 cm. Versateci all’interno il composto e infornate a forno statico a 200° per un’ora. Quando la superficie sarà ben colorita potrete sfornare. Prima di toglierlo dalla teglia fate raffreddare. Potrete ricoprire di zucchero a velo e arricchire con frutta secca, canditi, gocce di cioccolato, confettini colorati… insomma massima libertà di scelta.

~ Frittelle classiche ~

Chi non le conosce? Fanno sempre parte dei dolci tipici del periodo di carnevale. Croccanti palline fritte dal cuore morbido. Si preparano in un attimo, veramente!

•Ingredienti per oggi 8 persone
500 g di farina
5 cucchiai di zucchero
2 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito vanigliato
Latte q.b. per rendere l’impasto omogeneo ed elastico, ma non troppo liquido (all’incirca 200/250 ml di latte)
Olio di semi

•Procedimento
In un contenitore versate la farina, lo zucchero, un pizzico di sale, una bustina da 16 g di lievito vanigliato e mischiate il tutto. Aggiungete dopo le uova e il latte. Con l’aiuto di una frusta mescolate energicamente. L’ impasto dovrà risultare vellutato, omogeneo, elastico, non liquido. A questo punto versate abbondante olio in un tegame e solo quando sara caldissimo con un cucchiaino prendete un po’ d’impasto e immergetelo. Fate friggere le palline di pasta girandole di tanto in tanto finché non risulteranno dorate da entrambi i lati. Scolate le frittelle su carta assorbente, passatele nello zucchero e disponetele su un piatto da portata.

~ Chiacchiere o bugie ~

In base alla regione d’appartenza questo dolce cambia nome, ma la sostanza rimame la stessa: nient’altro sono che golose sfoglie fritte ricoperte di zucchero. Friabili, sottili e croccanti… cosa desiderare di più? Se ancora non lo avevate capito sono le mie preferite! A Carnevale non possono mancare. Si realizzano in poche mosse, vediamo insieme ingredienti e procedimento.

•Ingredienti
500g di farina
4 uova
50g burro
100g zucchero
3 cucchiai di grappa
1 limone
Olio q.b.

•Procedimento
Disponete la farina a fontana e mettete nel centro il burro ammorbidito a pezzetti, lo zucchero, le uova sbattute, la grappa, la scorza del limone grattugiata ed un pizzico di sale. Impastate il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Dopo aver formato una palla, fatela riposare mezz’ora coprendola. Trascorso il tempo dovrete stendere la pasta. A voi la scelta: potrete armarvi di mattarello e olio di gomito, oppure utilizzare la macchina per la pasta. Io ho utilizzato l’olio di gomito di mio marito. Quando posso lo sfrutto volentieri. La sfoglia dovrà risultare sottilissima. Il passo successivo sarà quello di ricavare dei rettangoli, possibilmente uguali tra loro. Abbondante olio bollente in un tegame e via si frigge. Come inizieranno a diventar dorate scolatele e lasciatele raffreddare. Ricoprite di zucchero prima di servire.

Autrice Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.