I come IDEE E GIOCHI PER IL TEMPO LIBERO Natale

INSIEME È PIÙ BELLO!

Quante volte abbiamo detto: “no, questo lo fanno i grandi”, “questo non puoi perchè ti fai male”, “questo no perché …”

Molti pedagogisti hanno parlato riguardo al fatto che, in genere, più diciamo -non si fa- più un bambino lo fa. Pare lo faccia apposta!! Fa già dispetti a un anno!!???

Ecco che non vogliamo che salga sulla sedia, incuriosito da ciò che stiamo facendo, che è già lì in piedi.

Curiosità… la curiosità è vitale! Aiuta i bambini a progredire, a crescere, a imparare, a osservare.

Vi racconto la mia esperienza. Un’esperienza iniziata pochissimo tempo fa, un’esperienza che vede come protagonista una piccola collaboratrice, una piccola compagna di vita: una figlia, la mia.

Ho iniziato a capire che volesse essere coinvolta quando voleva essere sempre, e dico SEMPRE, presa in braccio: mentre cucinavo, manette lavavo i piatti, mentre lavavo i denti…

Finché abbiamo optato per la learning tower.

A 18 mesi abbiamo deciso di sperimentarla.

Cosa è? La learning Tower è una sorta di torre; è protetta sui 4 lati e il bambino, in questo modo, può restarvi senza pericolo (ma sempre sotto supervisione di un adulto!!) ed essere quasi alla stessa altezza del genitore.

Abbiamo comprato la quella che e più ci piaceva, che fosse strutturata in modo da poterla usare più a lungo possibile (la nostra, per esempio, si regola in altezza) e via: il viaggio verso le nuove scoperte è iniziato!

Oltre ai ringraziamenti della mia schiena, ho potuto vedere con i miei occhi tantissimi cambiamenti della mia bambina, la quale si sforzava di capire cosa stessi facendo, perché, si sforzava di imitare, di fare, di creare.

Trovo personalmente che la learning tower sia un modo per dire: “amore, ciò che fa la mamma puoi farlo anche tu, guarda come, ti insegno..”, trovo che sia un modo per sviluppare la collaborazione, l’aiuto..

È uno strumento per far partecipare attivamente i bambini alla vita “dei grandi”, è uno strumento che aiuta la memorizzazione tramite la sperimentazione, è uno strumento per avere ancora più complicità.

Un bambino ci imita. Quale modo migliore per imparare?

Questo strumento fa sentire un bambino autonomo. Infatti crescendo e acquisendo più dimestichezza con la torre, potrà prenderla, spostarla e usarla con un fine preciso.. in questo modo un bambino può sentirsi importante e appagato.

La volontà di far qualcosa si traduce in autostima in lui…fondamentale!

Noi questa volta abbiamo fatto i biscotti da mangiare mentre addobbavamo la casa per Natale!!

Ecco la ricetta:

250g Farina 00

2 g lievito per dolci

100 g zucchero di canna

100 ml latte di riso

100 ml olio di girasole

Pizzico di sale

Unire in una ciotola farina e zucchero.

Prendete il latte di riso e versatelo freddo insieme al lievito.

Mescolate a mano, con un mixer oppure un robot.

Aggiungere l’olio, amalgamare e mettere il composto 30 min in frigorifero.

Stendere la pasta con un mattarello (aiutatevi con della farina sulla superficie del piano lavoro per non fare attaccare la pasta) fate le forme che più vi piacciono e adagiate i biscotti su una teglia coperta da carta da forno.

Infornare in forno preriscaldato a 175º , 15 minuti…. E… buon appetito !!!

Buona collaborazione !

Autrice Daiana

Potrebbe interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.