IL GIOCO

Il gioco rappresenta una delle attività tipiche dei bambini e occupa gran parte della loro giornata, può essere visto come la lente attraverso cui esplorano il mondo che li circonda. È per i piccoli una presenza fondamentale, la sua mancanza potrebbe incidere negativamente oltre che nello sviluppo anche nel benessere cognitivo, fisico, emotivo e sociale. Inizialmente alcuni studiosi ritenevano che fosse un’attività di poca importanza, preferivano che il tempo venisse impiegato in giochi orientati verso l’inserimento al mondo del lavoro, successivamente è divenuto indispensabile per lo sviluppo del bambino .

Trucchi d’amore

A far da padrone in questa giornata è il romanticismo assoluto e, se non sapete come stupire il vostro Lui, il web corre in vostro aiuto e vi suggerisce un sacco di idee per organizzare qualcosa che lo lascerà sicuramente a bocca aperta!..anche per la parte beauty il mondo di internet offre tantissimi spunti a cui ispirarsi, dall’outfit, ai capelli, al makeup. Oggi vi mostrerò le pagine dalle quali io traggo ispirazione

Menù di San Valentino

Celebriamo la festa dell’amore, dall’ antipasto al dessert Premetto che sono prima di tutto una donna. Sono mamma, amo la mia bimba, ma sono moglie e amo mio marito. Non appartengo assolutamente a quella categoria di mamme che nati i figli “mettono in un angolo” il proprio compagno. Certo la coppia inevitabilmente subisce delle trasformazioni …

M come … MANGIAMO TUTTI INSIEME!

Piccoli cenni di autosvezzamento Si scrive AUTOSVEZZAMENTO, si legge ALIMENTAZIONE COMPLEMENTARE A RICHIESTA. Semplice moda? Che cosa è? Generalmente intorno ai 6 mesi inizia una fase molto delicata per ogni bambino, altrettanto delicata per il resto della famiglia: il passaggio dal nutrirsi di solo latte all’introduzione di cibo vero e proprio. Fino a pochi anni …

Pranzo fuori casa

Mangiare fuori casa non è sinonimo di panini e pasti freddi. Spesso la pausa pranzo in ufficio si trasforma in un ammasso di calorie, a volte invece il rischio è di non mangiare abbastanza e accontentarsi di un semplice pacchetto di Cracker o di un triste Yogurt. Il mio compito oggi sarà quello di suggerirvi pasti adeguati, da portare con voi a lavoro, e qualche accorgimento da mettere in atto.

Innanzi tutto basta nascondersi dietro al “non ho tempo di cucinare”. Sappiamo tutti che è una scusa. La sera infatti quando prepariamo cena, possiamo tranquillamente mettere a cuocere verdura fresca e di stagione. In meno di mezz’ ora sarà pronta. Inoltre cucinando qualcosa in più sarà possibile mettere da parte una porzione per il giorno dopo. Se poi in ufficio avete la possibilità di condividere un forno microonde con i colleghi, nulla vieta di scaldare addirittura un buon minestrone. Fate attenzione alle insalatone, sembrano un salva pasto, in realtà le condiamo spesso con tonno sott’ olio, con mozzarelle, con mais e olive e facciamo solamente il pieno di grassi. Quando possiamo scegliamo piatti unici, migliori per praticità e valori nutrizionali. Non rinunciamo ai carboidrati come la pasta. La frutta dovrà farci sempre compagnia. È un ottimo spezza fame.

L’organizzazione è fondamentale. Un’altra cosa da non sottovalutare sono i contenitori. Quelli dovranno essere di una buona marca per evitare perdite. A volte senza diventar matti si può risolvere con un vasetto di vetro di recupero.

La storia di Valentina

Carissime Mamme, è da un po’ di tempo che cerco una storia da raccontare e che vi tenga attaccate allo schermo per un po’. Forse oggi è la volta buona, chissà. Io intanto vi lascio leggere la storia di Valentina, mamma di Viola e moglie di Roberto. “La mia storia parte nel giugno 2014 quando …

SETTIMANA BIANCA O WEEKEND IN MONTAGNA

vi spiego alcune mete in montagna che possono essere davvero adatte a tutti e soprattutto ai bambini. Perchè diciamocelo, non c’è bisogno di rinunciare alle vacanze invernali se si hanno bambini o attendere che crescano, in montagna si può andare anche con i bambini piccoli, l’importante è scegliere la meta giusta e naturalmente avere un equipaggiamento di qualità.