Menù di Natale… Vegano

Ciao mamme!!

Siamo ormai agli sgoccioli,il Natale è proprio alle porte,e io ho pensato di preparare per voi un bel menù vegano che delizierà tutti ma proprio tutti, vegani e non!
Iniziamo da un antipasto che metterà d’accordo tutti,a chi non piace la frutta secca? Ecco a voi una ricetta buonissima e facile da preparare

Frutta secca speziata al forno
Ingredienti:
-60 gr di semi di zucca
-70gr anacardi
-70gr di noci
70gr di mandorle
-chiodi di garofano
-1 cucchiaio di zenzero in polvere
-2 cucchiai di olio
-rosmarino
-sale e pepe

Procedimento:
Prendete la frutta secca e mettetela in una ciotola insieme ai chiodi di garofano polverizzati,il sale,un pizzico di pepe,l’olio e mescolate bene.
Distribuite il risultato in una teglia foderata con della carta da forno,e completate con gli aghi di rosmarino.
Infornate a forno statico a 180° per 15, rigirandola verso metà cottura.
Sfornate lasciate intiepidire e il vostro antipasto è pronto!

Come primo piatto invece, non rinunciamo alla tradizione, quindi ecco a voi una bella lasagna,ma vegana!

Lasagne vegane alla zucca con besciamella all’avena

Ingredienti:
-300 gr di sfoglia per lasagne senza uova
-400 gr di zucca
-un rametto di rosmarino
-Aglio
-Un pizzico di cannella
Per la besciamella:
-300 ml di latte D’Avena
-40 gr di farina
-Olio d’oliva
-un cucchiaio di lievito
-noce moscata
-sale e pepe

Procedimento:
Per prima cosa preparate la besciamella. In un pentolino unite la farina e l’olio,mescolate bene e mettete a fuocobasso.Dopo 5 minuti aggiungete a filo il latte d’avena, continuando a mescolare, portate la besciamella a bollore e fatela cuocere per 2 minuti.
Dopo aver spento la fiamma, aggiungete noce moscata, lievito alimentare,sale e pepe.
Adesso pulite del tutto la zucca e tagliatela a fettine di circa 3 millimetri.Disponetele su una teglia con carta da forno,e conditele con olio, sale,una spolverata di cannella e ilrosmarino.Infornate a 180° per 10 minuti.
Nel frattempo lessate i fogli di lasagne in abbondante acqua salata per 3 minuti,poi scolateli e metteteli in un vassoio.
Adesso coprite il fondo di una teglia con uno strato di besciamella,e poi di pasta,poi di nuovo besciamella e uno strato di zucca.Ripetete il procedimento fino all’esaurimento degli ingredienti.
Infornate le lasagne a 180° in forno statico per 20 minuti.Lasciate intiepidere e servite.

Per secondo invece stupite i vostri ospiti con un bel polpettone vegano in crosta con legumi e verdure.

Ingredienti:
-1 rotolo di pasta sfoglia vegetale
-500 gr di ceci lessati
-400 gr di spinaci
-400 gr di funghi champignon
-2 carote
-2 scalogni
-aglio
-timo
-salvia
-sale e pepe
-mollica di pane
-mezzo bicchiere di vino bianco

Per il contorno:
Patate al forno, cipolline al forno

Procedimento:
Per prima cosa tagliate gli scalogni e fateli rosolare in padella con olio di oliva.Lavate e pulite i funghi,mettete da parte il gambo e tagliate la testa in 4 parti.Unite i funghi tagliati agli scalogni e fate cuocere per 10.Mettete un pizzico di sale.
A parte mettete gli spinaci in una padella con un un filo d’olio d’oliva e un pizzico di sale,e in un pentolino lessate le carote fin quando non risulteranno morbide. Adesso tritate i ceci con i gambi dei funghi aggiungendo anche timo,sale e pepe,e correggete di sale.
Adesso in una ciotola sbriciolate il pane insieme al vino in modo da bagnarlo leggermente, aggiungete l’impasto di ceci e amalgamate il tutto.
Su un piano stendete la sfoglia e riponete al centro l’impasto di ceci, gli spinaci i funghi e ben distanziati,anche lecarote.Chiudete la sfoglia come una girella.Infornate a 180° per 30 minuti.Al termine fate intiepidire la sfoglia,e tagliatela a fette accompagnando il piatto con patate e cipolline al forno.

E adesso per finire che ne dite di un bel Pandoro ma in stile vegano?Ecco a voi la ricetta del dolce più buono del mondo!

Pandoro Vegano

Ingredienti per il lievitino:
-15 gr di lievito di birra
-20 gr di latte di soia o di avena
-20 gr di arrow root(fecola di Maranta)
-4 gr di zucchero di canna
-90 gr di farina manitoba
-100 gr di acqua tiepida

Ingredienti per il primo impasto:
-20 gr di arrow root
-150 gr di farina manitoba
-50 gr di latte di soia o d’avena
-30 gr di zucchero di canna
-20 di burro di cacao
-3 gr di curcuma in polvere

Ingredienti per il secondo impasto:
-40 gr di arrow root
-200 gr di farina manitoba
-100 gr di zucchero di canna
-1 pizzico di sale
-100 di latte di soia o d’avena
Per sfogliare l’impasto:
150 gr di farina vegetale

Strumenti:
Stampo per pandoro da mezzo chilo
Procedimento:
Per prima cosa sciogliete il lievito di birra in acqua tiepida insieme allo zucchero.Lasciate riposare qualche minuto.Inuna ciotola setacciate la farina e l’amido.Aggiungete alle farine il latte e il lievito sciolto e amalgamate con un cucchiaio di legno.Avrete un impasto liquido che dovrete far riposare nella ciotola coperto da pellicola trasparente per almeno un ora.
Per il primo impasto sciogliete il burro di cacao a bagnomaria e incorporate tutti gli ingredienti all’interno dellievitino.Lavoratelo con le mani finché non sarà omogeneo,e lasciatelo riposare con pellicola trasparente per un’altra ora.
Per il secondo impasto setacciate la farina e unite gli ingredienti a quelli già presenti nella ciotola.Lavoratel’impasto per 10 minuti e poi nuovamente a riposo per un ora.
Adesso è arrivato il momento di stendere l’impasto fino a formare un rettangolo altro un centimetro.Al centro mettete la margarina e piegate i 2 lembi più esterni dell’impasto verso l’interno del rettangolo,fate la stessa cosa con gli altri 2 lembi,ottenendo 4 strati.Avvolgete il panetto con pellicola trasparente e mettetelo in frigo per 30 minuti.
Riprendete il panetto e lavoratelo in modo da ottenere una forma sferica.Imburrate lo stampo,sistemate l’impasto e fatelo lievitare per 8 ore.Dopo la lievitazione cuocete il pandoro in forno per 10 minuti a 180°,e per altri 40 minuti a 160°.Fate raffreddare,una bella spolverata di zucchero a velo e servite! Ovviamente il tutto accompagnato dal una bella bottiglia di spumante!
Vi auguro un sereno Natale.
Siate felici.
Autrice Valentina S.


From: valentina sanfilippo <valesanfi@outlook.it>
Sent: Monday, October 1, 2018 9:14:38 PM
To: articoli@larubricadellemamme.it
Subject: Post Rubrica Valentina s

Ciao ragazze!Oggi voglio proporvi un’altra sfiziosa ricetta vegana,perfetta per un pranzo o una cena in famiglia o con gli amici,sono sicura che delizierà anche chi vegano non è!Ma prima,ci tenevo a spiegarvi il perché della mia decisione di diventare vegana e soprattutto dei benefici che questa scelta mi ha permesso di avere.Inizio col dire che ho sempre mangiato di tutto,senza mai farmi troppi problemi.
A seguito della nascita di mia figlia però,ho cominciato ad accusare alcuni sintomi che non mi facevano sentire perfettamente in forma.Soprattutto dopo aver mangiato alcuni cibi mi sentivo stanchissima,avevo nausea, vertigini,ansia,e qualche altro fastidioso sintomo.Ho passato alcuni mesi in questa brutta situazione,non capendo effettivamente tutto questo malessere a cos’era dovuto.Erodavvero stanca di stare così male,e premettendo che ho sempre creduto tanto alla medicina alternativa,e non volendomi imbottire di farmaci allopatici senza nemmeno capire la causa dei miei problemi,presi il numero di un omeopata molto in gamba che tempo fa mi era stato consigliato da una cugina,ma a cui non avevo sentito mai fino ad allora la necessità di chiamare,presi unappuntamento.Senza dilungarmi troppo,quello,è stato senz’altro l’appuntamento migliore di tutta la mia vita.Lavisita è durata due ore.Inizialmente mi ha posto varie domande relative al mio modo di affrontare la vita,esperienze passate,storia personale,una sorta dipsicologo.Dopo di che,ha osservato con uno strumento i miei occhi,e infine mi ha fatto sedere,e con un macchinario che si chiama vegatest ha verificato se avevo qualcheintolleranza.Come immaginavo,era la mia intolleranza ad alcuni alimenti a farmi stare male.Mi ha prescritto una cura a base di rimedi omeopatici,ha eliminato dalla mia alimentazione ciò che mi faceva stare male,mi prescritto l’aloe vera da prendere per tre mesi,e mi ha prescritto due integratori per delle carenze vitaminiche che avevo.Chedire,in un paio di mesi sono tornata in vita,ed è da lì che mi sono documentata sempre di più sugli effetti dannosi che certi cibi (e le intolleranze non centrano) possono avere sul nostro corpo e sulla nostra psiche.E così è nata la voglia di prediligere gli alimenti sani,leggeri,salutari,che nutrono anziché riempire.Adesso posso dire di essere serena,di avere molta energia, voglia di fare,di vivere con leggerezza e amare la vita.In fin dei conti corpo e mente sono collegati.Questa,è la mia umile esperienza.Con questo non voglio assolutamente imporre uno stile di alimentazione piuttosto che un’altro,sono semplicemente dell’idea che ognuno debba trovare anche nel cibo quello di cui ha bisogno per stare bene.
Detto questo,passiamo adesso a questa deliziosa ricetta che ho pensato per voi! Sono sicura che piacerà a grandi e piccini!

Muffin vegani ai pinoli
Ingredienti per 12 muffin:
-2 Cipollotti
-1 peperone
-100 gr di pomodori secchi
-3 gambi di basilico
-125 gr di farina di manutenzione
-125 gr di farina integrale di farro
-2 cucchiaini lievito in polvere
– 200 ml di latte di soia
-Mezzo cucchiaino di sale
-60 gr di pinoli

Procedimento:
Per prima cosa riscaldate a 200°C con calore statico sopra e sotto.Foderate uno stampo per 12 muffin con 12 pirottini di carta a tulipano per muffin.
Dopo aver lavato i cipollotti e averli mondati, tagliateli ad anellini.Lavate il peperone,tagliatelo a metà, eliminate i semini e trilatelo finemente.
Tritate i pomodori secchi e il basilico.Mescolate le due farine con il lievito in polvere e il sale,unite il latte di soia e amalgamate bene il tutto.
Incorporate il peperone,i cipollotti,il basilico e i pomodori.
Distribuite l’impasto nei pirottini di carta,cospargete di pinoli e fate cuocere nel forno caldo per circa 25 minuti.Servita i muffin tiepidi o a temperatura ambiente.
Buon appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.